Personaggi salentini su japigia.com
Argomenti novità

Visite guidate nel salento

Come aderire al portale agriturismo salento
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Il Salento e la sete

Tags/parole chiave: campagna, arida, carsismo, regione carsica

Il Salento e la sete

Come spesso si dice, la Puglia è una regione siticulosa. E se questo è vero per l'intera Puglia, figuriamoci per il Salento!

Il territorio carsico non trattiene l'acqua: questa filtra inesorabile attraverso le spaccature del terreno e della roccia e, dopo aver attraversato gli anfratti, scavato grotte, essersi accumulata in irraggiungibili depositi sotterranei, se ne torna nel mare, formando le caratteristiche striature visibili quando questo è calmo.

Il contadino salentino ha sempre dovuto fare i conti con questa situazione, prima ancora che l'acquedotto pugliese fosse realizzato.

Ecco quindi che, per far fronte alla sete, i contadini si organizzano per cercare di raccogliere l'acqua in grandi invasi, le cisterne, che costruiscono nei centri abitati e nelle campagne, accanto ai trulli.

Gli invasi delle cisterne erano spesso scavati nella tenera roccia sedimentaria ed opportunamente intonacati con un composto di malta, calce e paglia, in maniera da eliminare tutte le possibili piccole spaccature che si verificano dopo che l'intonaco è asciugato.

Allo stesso modo venivano trattati i grandi spazi sopra la cisterna per permettere loro di raccogliere la maggior quantità di acqua possibile che, attraverso un buco, defluiva nella cisterna.

Visitando le nostre campagne, è possibile ancora oggi vedere queste opere dell'ingegno, purtroppo, ormai abbandonate. Con i mezzi moderni è diventato facile scavare un pozzo anche a diverse centinaia di metri ed estrarne l'acqua.

C'è solo un grande inconveniente: il gran numero dei pozzi, molti dei quali realizzati sfuggendo a qualsiasi controllo e l'estrazione incontrollata di acqua dal sottosuolo, sta abbassando il livello della falda freatica infiltrazioni di acqua salata con conseguenze gravissime che è facile immaginare.

Data pubblicazione: 13/11/2007 (15:37)
Ultimo aggiornamento: 25/11/2007 (20:07)

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

La campagna
NO cookie novità
Questo sito non utilizza COOKIE
Il menu del Post:
I pi¨ letti!
Strutture ricettive
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2010
Partita I.V.A 03471380752 - R.E.A. CCIAA Le/224124
CopiaSalento: il portale dedicato alla Fotografia